Informazioni

Sede: via Michon 8, 57126 Livorno - C.F.: 80011950492
Telefono: 0586-897361 - 0586-897627 - Fax: 0586-897627

Email: info@medicilivorno.it
Email PEC: segreteria.li@pec.omceo.it

Payday Loans

A Free Template From Joomlashack

-->
Notizie
Nuove schede ISTAT per causa di morte PDF Stampa E-mail

NUOVE SCHEDE ISTAT PER CAUSE DI MORTE
Sono state pubblicate le nuove schede ISTAT per la denuncia delle cause di morte da utilizzare dal 1° gennaio 2011. La novità più rilevante è rappresentata dall’abolizione di due modelli distinti per maschio e per femmina. I nuovi modelli sono scaricabili da questo sito nella sezione “Modulistica”.

 
Linee guida per ipercolesterolemia PDF Stampa E-mail

LINEE GUIDA PER TRATTAMENTO DELL’IPERCOLESTEROLEMIA
Con delibera n. 986 del 22/11/2010, modificata con delibera n. 1019 del 29/11/2010 pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 49 del 07/12/2010, la Regione Toscana ha approvato le “Linee di indirizzo sulla terapia farmacologica dell’ipercolesterolemia”. I Colleghi possono visionare e stampare il testo integrale delle “Linee guida” direttamente da questo sito collegandosi nella sezione “Normative”.

 
GUIDA PER GLI ANZIANI 2011 PDF Stampa E-mail

GUIDA PER GLI ANZIANI
La Comunità di Sant’Egidio ha pubblicato la guida “Come rimanere a casa propria da anziani”. Questa guida illustra i servizi comunali di assistenza aiutando gli anziani, che lo desiderano, a poter rimanere a casa propria. La Comunità ha espresso il desiderio di fornire, gratuitamente, una copia della guida a tutti i medici di famiglia. Chi fosse interessato ad avere questo interessante vademecum può collegarsi al seguente link:
http://www.santegidio.org/index.php?pageID=2031&idLng=1062&res=1
altrimenti è possibile richiederla direttamente alla Comunità Sant’Egidio Via Carraia 2 Livorno, e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. oppure telefonicamente al n. 0586-211893.

 
Idoneità fisica per patenti guida PDF Stampa E-mail

MODIFICHE ALLE “NORME MINIME CONCERNENTI L’IDONEITA’ FISICA E MENTALE PER LA  GUIDA DI UN VEICOLO A MOTORE”
Sulla Gazzetta Ufficiale n. 301 del 27/12/2010 è stato pubblicato il Decreto del 30/11/2010 in merito al Recepimento della Direttiva 2009/112/CE recante modifica alla direttiva 91/439/CEE concernente la patente di guida.
In modo particolare è stato sostituito l’allegato terzo recante le “Norme minime concernenti l’idoneità fisica e mentale per la  guida di un veicolo a motore”.
Il testo integrale del Decreto e degli Allegati I, II, e III sono scaricabili nella sezione “Normative”.

 

 
VALUTAZIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO CORRELATO DI CUI ALL’ART. 28, COMMA 1-BIS DEL D.LGS. 81/08 PDF Stampa E-mail

Comunicazione n. 81 del 02/12/2010 della FNOMCeO
Oggetto: VALUTAZIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO CORRELATO DI CUI ALL’ART. 28, COMMA 1-BIS DEL D.LGS. 81/08: Circolare del Ministero dei Lavoro
Con lettera circolare del 18 novembre 2010 il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha fornito indicazioni necessarie alla valutazione del rischio da stress lavoro correlato di cui all'articolo 28, comma l-bis, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, e successive modificazioni e integrazioni. L'art. 28, comma 1, del D.Lgs. 81/08 prevede che la valutazione dei rischi, obbligo del datore di lavoro  pubblico e privato, debba essere effettuata tenendo conto tra l’altro dei rischi da stress lavoro-correlato.
La valutazione del rischio da stress lavoro-correlato deve avvenire tenendo conto delle indicazioni metodologiche, fornite dalla Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro di cui all'art. 6 del D.Lgs. 81/0, necessarie a un corretto adempimento dell'obbligo di valutare il rischio da stress lavoro-correlato.
La Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro ha stabilito che la data del 31 dicembre 2010, di decorrenza dell'obbligo previsto dall'art. 28, comma l-bis, del D.Lgs. 81/08, debba essere intesa come data di avvio delle attività di valutazione. La programmazione temporale delle attività di valutazione e l'indicazione del termine finale di espletamento delle stesse debbono essere riportate nel documento di valutazione dei rischi.
Nelle imprese che occupano fino a 5 lavoratori la valutazione può essere più "semplice"; ad esempio il datore di lavoro può scegliere di utilizzare modalità di valutazione che garantiscano il coinvolgimento diretto dei lavoratori nella ricerca delle soluzioni e nella verifica della loro efficacia.
Ciò detto, considerato che a tale adempimento è correlato un apparato sanzionatorio (art. 55 del D.Lgs. 81/08) e visto che per la valutazione del rischio stress lavoro-correlato il datore di lavoro si avvale del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione con il coinvolgimento del medico competente, è opportuno che gli Ordini provinciali rispettino le disposizioni in materia di sicurezza e tutela della salute nei luoghi di lavoro.
Si ricorda infatti che negli Ordini provinciali la figura del datore di lavoro è rappresentata dal Presidente quale rappresentante legale dell'Ente.
Al tempo stesso si rileva che tali disposizioni si applicano anche agli studi medici-odontoiatrici ove vi siano dei dipendenti.
In conclusione si invitano tutti gli Ordini provinciali a dare la più ampia diffusione della circolare indicata in oggetto con specifico riferimento all'ambito territoriale di propria
competenza.

 
<< Inizio < Prec. 31 Succ. > Fine >>

Pagina 31 di 31