Informazioni

Sede: via Michon 8, 57126 Livorno - C.F.: 80011950492
Telefono: 0586-897361 - 0586-897627 - Fax: 0586-897627

Email: info@medicilivorno.it
Email PEC: segreteria.li@pec.omceo.it

Payday Loans

A Free Template From Joomlashack

-->

Link utili

Collegamento a contenuti esterni al sito dell'Ordine.

FNOMCeO
Sito ufficiale della Federazione Nazione

Ricerca Iscritti FNOMCEO
Pagina che consente la ricerca di Medici iscritti all'Ordine

ENPAM
Ente previdenziale di categoria

ENPAM: ONLINE ITER DEI RISCATTI PDF Stampa E-mail

Dal 1° febbraio gli utenti iscritti all’area riservata del sito potranno visualizzare tutte le informazioni sulla loro domanda di riscatto (tipo di riscatto, Fondo per cui è stato richiesto, data di presentazione della domanda) e seguirne online l’iter, passo dopo passo, fino alla sua conclusione.
Potranno quindi sapere in tempo reale:
- se la domanda è pervenuta,
- se è in istruzione, in attesa di ulteriori controlli amministrativi,
- se il riscatto è da calcolare o in fase di calcolo, oppure se è stato calcolato,
- se la domanda è stata revocata
- se è stata respinta e per quali motivi,
- se la relativa proposta è stata inviata e se è stata accettata o meno.
Dal momento in cui la proposta di riscatto viene accettata sarà possibile visualizzare le rate da pagare e lo stato dei pagamenti.
I medici e gli Odontoiatri non ancora iscritti all’Area riservata possono farlo collegandosi al sito www.enpam.it


 

 
DISPOSIZIONI URGENTI PER LA CONCORRENZA, LO SVILUPPO DELLE INFRASTRUTTURE E LA COMPETITIVITÀ PDF Stampa E-mail

Si ritiene opportuno segnalare che nella Gazzetta Ufficiale n. 19 del 24 gennaio 2012 - Suppl. Ordinario n. 18/L - è stato pubblicato il Decreto-Legge 24 gennaio 2012, n. 1 recante "Disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività". Si evidenziano di seguito le norme di interesse specifico per la professione medica e odontoiatrica con specifico riferimento ai nuovi adempimenti previsti per i professionisti. Si rileva in particolare che l'art. 9 recante "Disposizioni sulle professioni regolamentate" prevede in particolare al comma 3 che "Il compenso per le prestazioni professionali è pattuito al momento del conferimento dell'incarico professionale. Il professionista deve rendere noto al cliente il grado di complessità dell'incarico, fornendo tutte le informazioni utili circa gli oneri ipotizzabili dal momento del conferimento alla conclusione dell'incarico e deve altresì indicare i dati della polizza assicurativa per i danni provocati nell'esercizio dell'attività professionale. In ogni caso la misura del compenso, previamente resa nota al cliente anche in forma scritta, se da questi richiesta, deve essere adeguata all'importanza dell'opera e va pattuita indicando per le singole prestazioni tutte le voci di costo, comprensive di spese, oneri e contributi. L'inottemperanza di quanto disposto nel presente comma costituisce illecito disciplinare del professionista". Pertanto appare importante evidenziare che l'obbligo del professionista di comunicare per iscritto attraverso il c.d. preventivo al cliente il valore della prestazione vi è solo se è il cliente a chiederlo. L'art. 11 recante "Potenziamento del servizio di distribuzione farmaceutica, accesso alla titolarità delle farmacie e modifica alla disciplina della somministrazione dei farmaci" al comma 9 dispone invece che "Il medico, nel prescrivere un farmaco, è tenuto, sulla base della sua specifica competenza professionale, ad informare il paziente dell'eventuale presenza in commercio di medicinali aventi uguale composizione in principi attivi, nonché forma farmaceutica, via di somministrazione, modalità di rilascio e dosaggio unitario uguali. Il medico aggiunge ad ogni prescrizione di farmaco le seguenti parole: "sostituibile con equivalente generico”, ovvero, "non sostituibile", nei casi in cui sussistano specifiche motivazioni cliniche contrarie. Il farmacista, qualora sulla ricetta non risulti apposta dal medico l'indicazione della non sostituibilità del farmaco prescritto, è tenuto a fornire il medicinale equivalente generico avente il prezzo più basso, salvo diversa richiesta del cliente" (…omississ.. .).                         Il Decreto-Legge 24 gennaio 2012, n. 1 in vigore dal 24 gennaio 2012 dovrà essere convertito in legge entro 60 giorni dalla sua pubblicazione.

 
POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA PDF Stampa E-mail


A seguito di nuovi accordi intercorsi con Poste Italiane per la dotazione di caselle PEC agli iscritti, si informano i Colleghi che ancora non avessero provveduto a dotarsi di questo strumento previsto dall’art. 16 comma 7 del D.L. n. 185/2008 convertito in Legge n. 2 del 28/01/2009, che sono pervenute PER TUTTI GLI ISCRITTI (anche senza specifica richiesta dell’interessato) le buste criptate con i dati per l’attivazione delle caselle: le buste saranno consegnate personalmente (o a mezzo delega) ai Colleghi presso la Segreteria dell’Ordine negli orari di apertura.
Si ricorda che il Decreto sopra richiamato prevede l’obbligo di comunicare all’Ordine l’indirizzo della casella PEC dopo averne perfezionato l’attivazione. Si  richiama l’attenzione degli Iscritti sull’importanza dell’attivazione di questo nuovo strumento previsto dalla Legge per tutti i professionisti iscritti in Albi e raccomanda la regolare visione del contenuto stante la funzione legale della casella stessa essendo equiparata alla posta Raccomandata.


 

 
A PROPOSITO DI CERTIFICATI PDF Stampa E-mail

Giungono a quest’Ordine segnalazioni di problematiche relative alla non corretta trascrizione sul certificato medico di invalidità o malattia che, in base al D.M. 18/12/2009, esonerano dalla visita di controllo. Si ritiene opportuno richiamare l’attenzione di tutti i medici certificatori ad apporre la citata trascrizione ove richiesto e, ovviamente, ove esiste il diritto.

In merito a segnalazioni di richiesta di certificazione di malattia per pazienti in regime di ricovero ospedaliero, si precisa che l’onere della certificazione, ancorchè non possa essere effettuata per via telematica, spetta alla struttura ospedaliera che può rilasciare il corrispettivo cartaceo che, a sua volta, sarà accettato dall’Inps.

 

 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 18 19 Succ. > Fine >>

Pagina 19 di 19